I nostri prossimi eventi

Dicembre 2019

Domenica, 08-12-2019

Buon Natale brutte streghe! - INGRESSO GRATUITO

 
  L'Energia del Teatro - Teatro Dario Fo - Camponogara (VE)

BUON NATALE BRUTTE STREGHE!
Un Gufo e Trequarti

Regia: Teo Matteo Fresch
Con: Katiuscia Bonato, Teo Matteo Fresch, Francesca Davoli, Stefano Saltino

SINOSSI:
Da secoli e secoli sulla cima di Rocca Tempesta svetta un castello oscuro che nessuno ha mai voluto visitare perchè abitato da tre terrificanti presenze: Shelly

Leggi tutto...

Domenica, 08-12-2019

Il mago di Oz

 
  Auditorium Comunale, Piovene Rocchette (VI)

Co-produzione: Febo Teatro e Fondazione Aida
Elaborazione testo: Gianluca Meis
Regia: Pino Costalunga
Con: Claudia Bellemo, Sara Favero, Nicola Perin
Pupazzi: Nicola Perin
Oggetti di scena: Guglielmo Avesani
Tecnica utilizzata: Teatro d'attore e di figura 
Durata: 60 minuti

Dorothy, una bambina che vive nel Kansas assieme ai propri zii, viene scaraventata da un ciclone improvviso in un paese popolato da strani personaggi. Atterra nel villaggio dei Succhialimoni, degli ometti bizzarri che la ringraziano perché ha ucciso la Strega cattiva dell’Est, schiacciata dalla caduta della casa.

Il suo unico pensiero è quello di fare ritorno a casa, ma pare che il solo che possa aiutarla è il Mago di Oz. Lungo il cammino che la condurrà dal Mago, Dorothy incontra lo Spaventapasseri, il Boscaiolo di Latta e il Leone Vigliacco. I nuovi amici di Dorothy pensano di avere un vuoto da colmare, per questo hanno bisogno dell’intervento del Mago di Oz. Lo Spaventapasseri crede di aver bisogno di un cervello, il Boscaiolo di Latta di un cuore e il Leone di coraggio, mentre Dorothy non vuole fare altro che ritornare nel suo paese.

Durante il viaggio, ognuno di loro, affrontando le proprie paure per superare gli ostacoli che incontrerà lungo il percorso, mostrerà di possedere già ciò che pensava gli mancasse.

Rivolgendoci direttamente al testo di Baum, abbiamo cercato di evidenziarne l'aspetto più "fantastico" legato a quell'esperienza attraverso cui tutti siamo passati: quel pericoloso e tortuoso cammino che è il crescere, il diventare grandi. Ci vuole decisamente cervello, cuore e coraggio!

Leggi tutto...

Domenica, 15-12-2019

Dinosauri sulla Luna - INGRESSO GRATUITO

 
  L'Energia del Teatro - Sala Teatro Parrocchiale - Santa Giustina in Colle (PD)

Testo: Gianluca Meis
Regia: Nicola Perin
Con: Alice Centazzo e Giulio Santolini / Claudia Bellemo e Nicola Perin
Consulenza: Luca Mosetti, Simone Favaretto
Pupazzi: Walter Mazzocchi
Didattica: Pleiadi
In collaborazione con: Pleiadi e Gran Guardia

Sinossi spettacolo:
Una storia di amicizia straordinaria e di un obiettivo da raggiungere. Ecco cos’è lo spettacolo “Dinosauri sulla Luna”. Tommy ha un amico fuori dal comune: un piccolo dinosauro che “abita” in uno scatolone. L’imminente trasloco di Tommy, però, rende difficile nascondere ancora a lungo l’amico...ma ecco che il giornale radio svela che sulla Luna ci sono i dinosauri! Ma per raggiungerli come si può fare?

Costruire un razzo! Il progetto non è facile: servono competenze e, soprattutto, risorse economiche, ma Tommy non si abbatte e con i risparmi e gli investimenti della paghetta del nonno, assieme all’ingegno della sua compagna di classe Cinzia, riusciranno a raggiungere l’obiettivo e a far ricongiungere l’amico dinosauro con i suoi simili.

Un traguardo raggiunto, un sogno realizzato, un’amicizia speciale e forse un amore che nasce…ecco il mix perfetto di questo spettacolo, che vuole far divertire ma anche insegnare che per i propri sogni bisogna lottare.

Leggi tutto...

Sabato, 21-12-2019

La Stamberga delle Scarpe

 
  Teatro C. Goldoni - Bagnoli di Sopra (PD)

Produzione: Febo Teatro
Genere: Teatro Ragazzi


Fascia di età: dai 4 ai 10 anni
Tecnica: Teatro d’Attore
Regia: Matteo Fresch e Nicola Perin
Con: Claudia Bellemo, Gianluca Da Lio, Anna Scomparin
Durata: 55 Minuti
Costumi: Matteo Fresch
Scene: Enrico Patechi
Testo: Isabella La Forgia

Tre strampalati narratori raccontano la storia di Madame Le Tac, stilista di scarpe decaduta, che decide di rimettersi in gioco per realizzare il paio di scarpe adatto al matrimonio della principessa. Assieme a lei c’è Rocchetto, un bizzaro aiutante, talmente appassionato di scarpe, che ne riesce a parlare la lingua e loro rispondono.
Ma il passato a volte torna, e le paure di Le Tac sembrano riaffiorare quando la Principessa piomba nel negozio e si innamora di un vecchio paio di scarpe fatte di pelle di drago.
Tra colpi di scena e canzoni cantate dal vivo, i tre comici si diletteranno in questo racconto di redenzione e fantasia.
Uno spettacolo adatto a grandi e piccini, adattabile a spazi differenti (teatri, piazze, sale polivalenti), in cui la tecnica dell’attore si ispira ai ritmi e alla musicalità della Commedia dell’arte.

Leggi tutto...

Domenica, 22-12-2019

La Stamberga delle Scarpe - INGRESSO GRATUITO

 
  L'Energia del Teatro - Sala Teatro Don Bosco - Bastia di Rovolon, PD

Produzione: Febo Teatro
Genere: Teatro Ragazzi


Fascia di età: dai 4 ai 10 anni
Tecnica: Teatro d’Attore
Regia: Matteo Fresch e Nicola Perin
Con: Claudia Bellemo, Gianluca Da Lio, Anna Scomparin
Durata: 55 Minuti
Costumi: Matteo Fresch
Scene: Enrico Patechi
Testo: Isabella La Forgia

Tre strampalati narratori raccontano la storia di Madame Le Tac, stilista di scarpe decaduta, che decide di rimettersi in gioco per realizzare il paio di scarpe adatto al matrimonio della principessa. Assieme a lei c’è Rocchetto, un bizzaro aiutante, talmente appassionato di scarpe, che ne riesce a parlare la lingua e loro rispondono.
Ma il passato a volte torna, e le paure di Le Tac sembrano riaffiorare quando la Principessa piomba nel negozio e si innamora di un vecchio paio di scarpe fatte di pelle di drago.
Tra colpi di scena e canzoni cantate dal vivo, i tre comici si diletteranno in questo racconto di redenzione e fantasia.
Uno spettacolo adatto a grandi e piccini, adattabile a spazi differenti (teatri, piazze, sale polivalenti), in cui la tecnica dell’attore si ispira ai ritmi e alla musicalità della Commedia dell’arte.

Leggi tutto...

Sabato, 28-12-2019

Il mago di Oz

 
  Teatro "C. Goldoni" - Bagnoli di Sopra (PD)

Co-produzione: Febo Teatro e Fondazione Aida
Elaborazione testo: Gianluca Meis
Regia: Pino Costalunga
Con: Claudia Bellemo, Sara Favero, Nicola Perin
Pupazzi: Nicola Perin
Oggetti di scena: Guglielmo Avesani
Tecnica utilizzata: Teatro d'attore e di figura 
Durata: 60 minuti

Dorothy, una bambina che vive nel Kansas assieme ai propri zii, viene scaraventata da un ciclone improvviso in un paese popolato da strani personaggi. Atterra nel villaggio dei Succhialimoni, degli ometti bizzarri che la ringraziano perché ha ucciso la Strega cattiva dell’Est, schiacciata dalla caduta della casa.

Il suo unico pensiero è quello di fare ritorno a casa, ma pare che il solo che possa aiutarla è il Mago di Oz. Lungo il cammino che la condurrà dal Mago, Dorothy incontra lo Spaventapasseri, il Boscaiolo di Latta e il Leone Vigliacco. I nuovi amici di Dorothy pensano di avere un vuoto da colmare, per questo hanno bisogno dell’intervento del Mago di Oz. Lo Spaventapasseri crede di aver bisogno di un cervello, il Boscaiolo di Latta di un cuore e il Leone di coraggio, mentre Dorothy non vuole fare altro che ritornare nel suo paese.

Durante il viaggio, ognuno di loro, affrontando le proprie paure per superare gli ostacoli che incontrerà lungo il percorso, mostrerà di possedere già ciò che pensava gli mancasse.

Rivolgendoci direttamente al testo di Baum, abbiamo cercato di evidenziarne l'aspetto più "fantastico" legato a quell'esperienza attraverso cui tutti siamo passati: quel pericoloso e tortuoso cammino che è il crescere, il diventare grandi. Ci vuole decisamente cervello, cuore e coraggio!

Leggi tutto...

Gennaio 2020

Sabato, 04-01-2020

La Stamberga delle Scarpe

 
  Teatro C. Goldoni - Bagnoli di Sopra (PD)

FAMIGLIE A TEATRO
RASSEGNA NATALIZIA

Produzione: Febo Teatro
Genere: Teatro Ragazzi


Fascia di età: dai 4 ai 10 anni
Tecnica: Teatro d’Attore
Regia: Matteo Fresch e Nicola Perin
Con: Claudia Bellemo, Gianluca Da Lio, Anna Scomparin
Durata: 55 Minuti
Costumi: Matteo Fresch
Scene: Enrico Patechi
Testo: Isabella La Forgia

Tre strampalati narratori raccontano la storia di Madame Le Tac, stilista di scarpe decaduta, che decide di rimettersi in gioco per realizzare il paio di scarpe adatto al matrimonio della principessa. Assieme a lei c’è Rocchetto, un bizzaro aiutante, talmente appassionato di scarpe, che ne riesce a parlare la lingua e loro rispondono.
Ma il passato a volte torna, e le paure di Le Tac sembrano riaffiorare quando la Principessa piomba nel negozio e si innamora di un vecchio paio di scarpe fatte di pelle di drago.
Tra colpi di scena e canzoni cantate dal vivo, i tre comici si diletteranno in questo racconto di redenzione e fantasia.
Uno spettacolo adatto a grandi e piccini, adattabile a spazi differenti (teatri, piazze, sale polivalenti), in cui la tecnica dell’attore si ispira ai ritmi e alla musicalità della Commedia dell’arte.

Leggi tutto...

Lunedì, 06-01-2020

Punto e Punta - INGRESSO GRATUITO

 
  L'Energia del Teatro - Teatro Dario Fo - Camponogara (VE)

con: MIRCO ABBRUZZETTI e SIMONA RIPARI
musiche originali : RODOLFO SPACCAPANICCIA
immagini video: MIRKO VITI
costumi: VALENTINA ARDELLI
pupazzi: LUCREZIA TRITONE
scene: PAOLO FIGRI, GACOMO POMPEI su disegno di PAOLO DE SANTI
voce fuori campo: BEATRICE BELLABARBA
luci e suono: SIMONE AGOSTINI e MATTEO FADI
testo e regia: MARCO RENZI

Nell'edizione allestita da “Eventi Culturali”, sempre per la regia di Marco Renzi,
lo spettacolo ottenne i seguenti riconoscimenti:
“Premio Rosa d’Oro” per lo spettacolo più votato dal pubblico
del XXX Festival Nazionale del Teatro per i Ragazzi Città di Padova (Dicembre 2011)
Primo Premio seconda edizione Festival “Briciole di Fiabe” Arezzo 2012
riconoscimento dato dal pubblico che segue gli spettacoli


La vera, incredibile e mai prima d’ora raccontata, storia del mondo.
Cronaca di uno spazio primordiale, immenso, bianco e silenzioso,
di un piccolo punto nero che lo abita,
della sua solitudine e della sua tristezza.
Di una provvidenziale punta che arriva,
del loro incontro, di tanti puntini scalmanati che nascono
e che prendendosi per mano diventano linee.
Cronache di linee curiose che incastrandosi
vanno a formare delle inaspettate figure geometriche,
che a loro volta, mosse da irrefrenabile attrazione,
si compongono disegnando il mondo delle origini,
quello in bianco e nero.
Storia della prima pioggia, dell’arcobaleno,
della scoperta dei colori e di Nerone, il tiranno che li tiene prigionieri.
Racconto di una spettacolare evasione,
di colori fuggiaschi che dipingono il mondo intero.
L’ira di Nerone, le armate che avanzano e si dispongono
dando vita alla più lunga ed incruenta battaglia che l’umanità abbia mai conosciuto.
Voci di una guerra che ancora oggi si combatte, ogni ora, ogni minuto,
per la quale nessuna goccia di sangue è stata mai versata.

Leggi tutto...

Venerdì, 10-01-2020

To Be

 
  Fontaniva (PD)

Testo e regia: Claudia Bellemo
Con: Claudia Bellemo, Katiuscia Bonato e Matteo Fresch
Supervisione drammaturgica: Paola Bigatto
Musiche originali: 14/92
Costumi: Matteo Fresch
Realizzato con il contributo dell’Ufficio Scolastico Territoriale

Sinossi spettacolo:
Alessandro, un ragazzo all’ultimo anno di liceo, piomba nel bagno della scuola. È disperato: i compagni lo bullizzano, Maddalena non lo degna di uno sguardo, i suoi non lo capiscono e per di più qualcuno gli ha imbrattato il giubbotto nuovo. L’unica consolazione pare TO BE, una app gratuita in cui puoi fare domande e ricevere risposte anonime. Anche Alessandro se l’è scaricata ma senza ottenere i risultati sperati.

In quello arriva Ornella, la gagliarda bidella della scuola, che prova ad aiutare Alessandro pur appartenendo ad una generazione molto lontana da tutta quella tecnologia. Paradossalmente, sarà proprio grazie a TO BE che entrambi verranno messi alla prova e stimolati a fare un cambiamento che richiederà una loro scelta.

Uno spettacolo che parla di identità, di cyberbullismo e che ha come verbo assoluto lo scegliere. Adatto ad un pubblico di studenti della Scuola secondaria e adulti. Ironico, graffiante e con note amare.

Leggi tutto...

Sabato, 11-01-2020

C'era due volte un piede - TEATRO DEI PIEDI

 
  Teatro C. Goldoni - Bagnoli di Sopra (PD)

FAMIGLIE A TEATRO
RASSEGNA NATALIZIA

Cavallo di battaglia della Gonzalez che è stato presentato in più di 30 paesi!!!

Una galleria di esilaranti personaggi che intrattengono, emozionano e fanno riflettere a bambini e adulti per uguale.

E’ difficile credere che questo vivace spettacolo è interamente eseguito da una donna che crea dei personaggi con diverse parti del suo corpo. Date un'occhiata più da vicino e noterete che la faccia del personaggio è la pianta del suo piede!!! Ma le storie si svolgono con tale frenesia e i personaggi sono così espressivi che sembra quasi di guardare un cartone animato.

Siete tutti benvenuti a questo spettacolo di teatro di figura commovente e divertente  che ha un linguaggio universale capace di comunicare con tutto il mondo.

Questo spettacolo è stato presentato con grande successo in Italia, Francia, Spagna, Belgio, Olanda, Germania, Grecia, Cipro, Giappone, Singapore, Corea del Sud, Russia, Bielorussia, Stati Uniti, Regno Unito, Canada, Brasile, Chile, Argentina, ecc ... e sicuramente acchiapperà anche voi!!!

Leggi tutto...

Domenica, 12-01-2020

La Stamberga delle Scarpe

 
  Auditorium Comunale, Marano Vicentino (VI)

Produzione: Febo Teatro
Fascia di età: dai 4 ai 10 anni
Tecnica: Teatro d’Attore
Regia: Matteo Fresch e Nicola Perin
Con: Claudia Bellemo, Gianluca Da Lio, Anna Scomparin
Durata: 55 Minuti
Costumi: Matteo Fresch
Scene: Enrico Patechi
Testo: Isabella La Forgia

Tre strampalati narratori raccontano la storia di Madame Le Tac, stilista di scarpe decaduta, che decide di rimettersi in gioco per realizzare il paio di scarpe adatto al matrimonio della principessa. Assieme a lei c’è Rocchetto, un bizzaro aiutante, talmente appassionato di scarpe, che ne riesce a parlare la lingua e loro rispondono.
Ma il passato a volte torna, e le paure di Le Tac sembrano riaffiorare quando la Principessa piomba nel negozio e si innamora di un vecchio paio di scarpe fatte di pelle di drago.
Tra colpi di scena e canzoni cantate dal vivo, i tre comici si diletteranno in questo racconto di redenzione e fantasia.
Uno spettacolo adatto a grandi e piccini, adattabile a spazi differenti (teatri, piazze, sale polivalenti), in cui la tecnica dell’attore si ispira ai ritmi e alla musicalità della Commedia dell’arte.

Leggi tutto...

Domenica, 12-01-2020

Musi Lunghi e Nervi Tesi

 
  L'Energia del Teatro - Sala Teatro Don Bosco - Bastia di Rovolon, PD

da una filastrocca di Marco Moschini

Scritto e interpretato da: Enrico Marconi e Candida Ventura
Regia: Simone Guerro
Musiche: Pietro De Gregorio
Scenografia: Ilaria Sebastianelli

 Associazione Teatro Giovani e Teatro Pirata

"Al di là di monti e valli
nel paese musi lunghi
vive gente molto amara
velenosa più dei funghi!"
 
Quanto è attuale parlare di gentilezza oggi? In una società dove relazionarsi è un problema anziché una risorsa, nasce questo spettacolo che indaga le emozioni scaturite dai rapporti umani, partendo proprio da quelle negative. MUSI LUNGHI E NERVI TESI è un paese dove tutte le persone sono costantemente arrabbiate e maleducate: questo sentimento è così normale che finisce per essere il modo naturale in cui le persone si rapportano.
Musi Lunghi è popolato da gente talmente tesa da essere incapace persino di  piegare braccia e gambe!
Un giorno, però, nasce una bambina diversa. Lei non comprende quel modo assurdo di rivolgersi agli altri, vive con rispetto e gentilezza ogni rapporto. Questo causerà parecchi problemi: pagherà l’insolenza della sua gentilezza con l’esilio. Una volta cacciata dal paese intraprenderà un viaggio che porterà lei e la sua famiglia nel paese DOV'E' ADESSO: un luogo abitato da gente allegra e accogliente, che trasformerà la sua realtà in modo inaspettato.
 
Uno spettacolo d'attore, pieno d’ironia e divertenti gag, in cui la maleducazione e l'aggressività si manifestano, esasperate, con connotati grotteschi su cui poter ridere per comprenderne l'effettiva natura "alterata" e ritrovare la forza smisurata della gentilezza.

Leggi tutto...